martedì 3 luglio 2012

Resto a Roma..., ma no, resto a Montreal.

Da più di un mese sono assente dal blog. Mi dispiace, ma abbiamo completato la nostra integrazione montrealese con la partecipazione allo sport provinciale per eccellenza: il trasloco. L'esperienza è stata pesantissima, soprattutto a causa delle scale e dell'età.
Prima o poi riprenderò le energie per riprendere il blog, per ora vi lascio con un bel video con la partecipazione eccezionale di Carlo Verdone. Ciao. Buona estate!

11 commenti:

  1. Complimenti per essere riusciti a sopravvivere a quella pratica atroce che è il trasloco di massa del primo Luglio in Quebec. A noi ne toccheranno due nello spazio di 2 mesi l'uno dall'altro ma per lo meno non faremo a gara con gli altri montréalais per un traslocatore!

    RispondiElimina
  2. Ciao brunella, detesto il trasloco. Dopo il container della grande traversata, fare quest'altro é stata un'ammazzata, ma sono cose che si fanno "in crescita", dunque contengono un grande valore positivo. Comunque traslocare é molto faticoso. Hai ragione, qui tra giugno e luglio, l'attività di trasloco, ristrutturazione, rinnovazione, lavori e vendite di garage é al top. Non trovi un traslocatore, un camioncino a noleggio, un imbianchino disponibili. i grandi centri tipo Home Depot, Rona, Canadian Tyres, ecc sono frequentatissimi. Il trasloco e svuotare la casa da tutte le cianfrusaglie é talmente istituzionale che il primo giorno di raccolta rifiuti del mese di luglio é libero, senza limiti di peso, volume e natura dell'articolo da gettare. La mattina del 2 luglio puoi trovare, depositati sui marciapiedi, divani, letti, materassi, mobili, libri, vestiti, scatoloni, tende, giocattoli, sci, scarponi, tutto!
    Il famoso Luka Magnotta aveva anticipato il periodo, lasciando sul marciapiede il sacchetto con i pezzi della sua vittima....

    RispondiElimina
  3. Aaahhhh la cruda realtà! Mio marito mi ha sempre dipinto l'esperienza del trasloco di massa in Quebec come una cosa simpatica, con gente che si aiuta e atmosfere idilliache.. Ma lo sapevo che mi nascondeva qualcosa! A noi comunque mi sa che ci tocca il sub-let dato che arriviamo solo alla fine di agosto...

    RispondiElimina
  4. Tuo marito si ricorda di quando era giovane studente e crede che da marito, padre maturo tutto sia come allora, ma si sbaglia. I traslochi da studenti sono sempre belli, soprattutto se la sera poi festeggi! In realtà troverete di tutto perchè se è pur vero che il 1 luglio è la data principe, si trova di tutto tutto l'anno.

    RispondiElimina
  5. ma quanti tutto ho scritto ?!?

    RispondiElimina
  6. Caro Francesco, tutti i tuoi tutto mi rincuorano perché stiamo appunto cercando un alloggio ma nonostante lettera da parte della mia compagnia amico in loco disposto a visitare, mi sa che non sarà tanto semplice trovarne uno da qui!
    Ad ogni modo no, in realtà mio marito ha un attacco di panico se si parla di trasloco ma credo che il desiderio di rientrare in patria sia talmente grande che vede tutto, anche il trasloco, come una festa!
    Ad ogni modo, dove la mangio a Montréal una pizza buona?

    RispondiElimina
  7. A nostro gusto: Pizzeria Geppetto (vicino mercato Atwater), Pizzeria Prato (Bvd St Laurent).
    La stampa gourmande consiglia La Bottega (Petite Italie), The hungry italian, il blog che trovi nel blogroll a lato dei post ne consiglia un'altra in petite italie.
    ciao.

    RispondiElimina
  8. per la casa fai un giro su duproprio.com

    RispondiElimina
  9. Grazie mille per le dritte sulla pizza, provo e vi faccio sapere. Qui in Inghilterra le pizze buone si trovano ma poi ti ammazzano con un caffè orrendo e non ti servono neppure un grappino alla fine.. Cose dell'altro mondos
    si, io e duproprio siamo intimi amici ormai!

    RispondiElimina
  10. Ciao Brunella!!purtroppo ho sempre scritto troppo poco su questo blog, troppo presa dai miei studi e da casini vari, ma mi ha colpita il tuo intervento, perche'proprio 2 anni fa in questi giorni facevamo lo stesso salto da UK (Surrey) a Montreal :-) Non per scoraggiarti...ma il caffe'locale e'stato capace di farmi rimpiangere il caffe' inglese!!!

    RispondiElimina
  11. ah, volevo aggiungere che noi abbiamo avuto per i primi 3 mesi l'appartamento offerto dall'azienda di mio marito, e ci siamo poi trasferiti all'appartamento preso in affitto a inizio novembre: c'e'meno scelta, ma ce n'e'sempre un sacco, non ti preoccupare :-) noi abbiamo trovato tramite questo sito: http://www.realtor.ca/splash.aspx

    RispondiElimina